Rocca delle Macie

Sergio Zingarelli tra i primi 10 vini rossi italiani più apprezzati dalla critica italiana e internazionale

Il Chianti Classico Gran Selezione Sergio Zingarelli 2011 di Rocca delle Macìe si piazza all’ottavo posto nella classifica stilata dal magazine Gentleman (“Milano Finanza”) nel numero di marzo in edicola, che incrocia i dati delle più autorevoli Guide dei vini italiani nelle edizioni 2016 con i punteggi attribuiti dai due maggiori critici stranieri: dal mensile Wine Spectator e dal più famoso critico del vino, Robert Parker, fondatore di Wine Advocate.

Il vino Sergio Zingarelli si posiziona, in questa classifica, al fianco di vini molto affermati ormai, e da decenni, sul mercato italiano e mondiale quali il Sassicaia, il Tignanello e il Grattamacco: un grande risultato se si considera che la Gran Selezione 2011 è solo alla sua seconda annata in commercio, quindi un vino completamente nuovo ma in grado di svelare da subito la sua forte personalità, risultato di un progetto di altissimo profilo qualitativo nato poco meno di 20 anni fa.
Un vino giovane ma già grande, frutto dell’esperienza e della competenza di un’azienda, Rocca delle Macìe, presente sul mercato mondiale da oltre 40 anni.

Il vino Sergio Zingarelli 2011presente nella Top Ten dei vini italiani nel mondo è un riconoscimento per la produzione dell’azienda Rocca delle Macìe, ma anche per il nuovo vino-icona toscano: la Gran Selezione, una conferma sulla validità della recente tipologia identificata dal Consorzio del Chianti Classico e posta al vertice della piramide qualitativa della Docg Chianti Classico.

Un nuovo successo per l’intera denominazione toscana, dunque, che si nutre da radici che vanno indietro trecento anni nel tempo, mentre lancia uno sguardo sempre più ottimista al futuro, come espresso durante l’ultima edizione della Chianti Classico Collection, appena svolta a Firenze.