Rocca delle Macie

Torta di mele, mon amour!

Da quella di nonna Papera messa a freddare sulla finestra bordo giardinetto, a quella snob delle sorelle Tatin, dalla ricetta rustica di mia zia tramandata dalla mamma, a quella molecolare che mi fa temere per il futuro… quante ricette ho visto (e provato!) nel mio percorso di aspirante cuciniera.

E adesso ne ho scoperta un’altra, concepita con un pizzico di fantasia e un abbinamento azzardato, ma che di sicuro vale la pena di provare. Se poi non siete bravi pasticceri, allora potete andare ad assaggiarla, là dove è nata, dalla creatività dello chef Aldo Liguoro che da anni fa parte dello staff di Rocca delle Macìe e che anima con i suoi piatti il ristorante del Relais Riserva di Fizzano a Castellina in Chianti.

Se invece ci volete provare, ecco qui di seguito la ricetta utilizzata dallo chef Aldo per questo dolce semplice e gustoso. Nel Ristorante di Fizzano è abbinato al Vin Santo del Chianti di Rocca delle Macìe, un vino a base trebbiano toscano e malvasia del Chianti, tipicamente profumato di miele d’acacia, frutta secca e cotognata, con gusto dolce-non dolce e di giusta freschezza.

Torta di mele chiantigiana con Vin Santo e rosmarino servita con gelato alla vaniglia

Ingredienti:

3 uova, 5 mele renette, 220 gr zucchero, 150 gr di farina, 200 ml di latte, 50 ml di olio extravergine di oliva, 1 bustina di lievito per dolci, 1 rametto di rosmarino, 100 ml di Vin Santo del Chianti, burro q.b.

Procedimento:

sbucciate le mele e tagliatele a lamelle, lasciatele poi immerse in infusione nel Vin Santo in una ciotola nella quale avete aggiunto anche il rosmarino, per circa 12 ore;

mescolate le uova con lo zucchero a mano o con una planetaria, incorporate lentamente la farina e il lievito precedentemente setacciati, continuando a montare il composto aggiungendo a filo prima il latte e poi l’olio;

quando il composto sarà liscio e omogeneo potrete aggiungere le lamelle di mele, dopo averle sgocciolate dal Vin Santo e pulite dal rosmarino;

imburrate e infarinate una teglia da forno e versatevi il composto;

infornate nel forno preriscaldato e fate cuocere per circa 55 minuti a 180 °C.

Si può gustare così, dopo averla fatta freddare, o leggermente tiepida accompagnata da un cucchiaio di gelato alla vaniglia.

 

[SCARICA L’ARTICOLO IN PDF]

Fonte: Vinotype.itLink Articolo diretto

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina dellaPrivacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso MAGGIORI INFORMAZIONI

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close